FREE õ Mara, Renato e io. Storia dei fondatori delle BR Ù eBook or Kindle ePUB free

FREE ð Mara, Renato e io. Storia dei fondatori delle BR ⚟ Ο Αλμπέρτο Φραντσεσκίνι μέσα απ αυτό το βιβλίο διηγείται όλη την ιστορία του σαν μέλος αυτής της οργανώσεως από την στιγμή που ένας παλιός κομμουνιστής αντάρτης του παραδίδει, ένα κρυμμένο από χρόνια Μπράουνινγκ, λάφυρο από ένα Γερμανό αξιωματικό που σκοτώθηκε από τους αντάρτεςΗ αφήγησίς του αυτή θα μπορούσε με άνεση να θεωρηθή όχι μόνο σαν ένας άριστος οδηγός γνώσεως για την λειτουργία μιας τρομοκρατικής ομάδας αλλά και σαν ένας βοηθός για κάθε ενιδαφερόμενο επάνω σ αυτό το φαινόμενο που θέλοντας ή όχι να το δεχθούμε αποτελεί έναν σημαντικό παράγοντα στην σημερινή Ελλάδα Una convenzione letteraria dall'inizio alla fine Riesce a riformulare la storia in modo che sembri una favola, un racconto d'avventure tra Papillon e le Mille e una notte E questo si chiama barare Perché rende sì comprensibile, ma anche godibili quegli anni E non si respira l'odore del sangue, di bruciato e di terrore La paura di aprire il giornale o accendere un Tg e sentire del nuovo gambizzato, del nuovo attentato, vedere il volantini ciclostilati con la stella a 5 punte Bara fin dal titolo, con il proposito stilnovistico che riecheggia momenti bucolici e invece preparavano stragi Il percorso umano di Fr è convincente e il tono sempre un po' supponente, a Curcio e Cagol non fa fare la figura degli intelligentoni (ruolo che tiene per sé), ma traspare sempre un grande affetto O forse è soltanto affetto per gli anni e gli ideali che furono. Il libro �� la storia della nascita e dell'evoluzione iniziale delle Brigate Rosse raccontate da Alberto Franceschini che assieme a Renato Curcio e Mara (Margherita) Cagol ne �� stato il fondatore.Dalle prime bombe incendiarie innescate contro le automobili dei dirigenti industriali a Milano, fino al rapimento Sossi, dal carcere (duro in regime speciale del generale Dalla Chiesa) e la morte della Cagol alla rinnegazione giurata dei propri ideali: tutte le azioni, gli aneddoti, le strategie del gruppo terroristico rosso che tenne sotto scacco il sistema durante tutti gli anno 70 Chi narra �� Alberto Franceschini stesso non �� una mera lista cronologica di eventi ma una serie di racconti, cronologicamente legati, in cui si respira il motore rivoluzionario che aleggiava nell'aria agli inizi dei '70, l'evoluzione del suo punto di vista che lo porta amaramente a constatare dopo anni da irriducibile che ci�� per cui ha comabattuto altro non �� che un'utopia Bel libro per chi vuole sapere senza troppi veli il punto di vista intestino di coloro i quali per anni cullarono il sogno della rivoluzione operaia Se ne capiscono gli ideali s�� puri, incendiati dalla delusione politica dei padri (molti ex partigiani) e dall'onda sessantottina, ma portati avanti con mezzi universalmente condannabili.Per quelli della mia generazione e quelle seguenti �� una testimonianza di tempi in cui la gente nel bene e nel male credeva veramente in qualcosa al punto di metter in gioco la vita.Un bel libro consigliatissimo a tutti coloro che sono interessati alla storia recente dei nostri anni di piombo Ma le strade sono piene di una rabbia che ogni giorno urla pi�� forte,son caduti i fiori e hanno lasciato solo simboli di morte F Guccini