`Read Pdf Ù Grande Sertão ⚟ eBook or Kindle ePUB free

`Read Pdf Ð Grande Sertão õ Lively reminiscences of bandit warfare in the sertao, the still primitive Brazilian back country, told by a wise, retired outlaw chief WorldcatGrande Sert o Veredas Portuguese for Great Backlands Tracks English translation The Devil to Pay in the Backlands is a novel published inby the Brazilian writer Jo o Guimar es RosaThe original title refers to the veredas small paths through wetlands usually located at higher altitudes characterized by the presence of grasses and buritizais, groups of the buriti palm tree Mauritia flexuosa , that criss cross the Sert o region in northern Minas Gerais, Southeast Brazil as a labyrinthine net where an outsider can easily get lost, and where there is no single way to a certain place, since all paths interconnect in such a way that any road can lead anywhere The English title refers to a later episode in the book involving an attempt to make a deal with the Devil Most of the book s spirit is however lost in translation, as the Portuguese original is written in a register that is both archaic and colloquial, making it a very difficult book to translate The combination of its size, linguistic oddness and polemic themes caused a shock when it was published, but now it is considered one of the most important novels of South American literatureIn apoll ofnoted writers conducted by Norwegian Book Clubs, the book was named among the topbooks of all time Il sert o un attesa enormeNon c molto da aggiungere alle splendide recensioni di Malacorda, Cosimo, Davide, Siti, Sandra, Joseph, Carloesse e Vit Babenco, grandi lettori cui devo la scoperta di questo romanzo e che per questo ringrazio.Scritto in prima persona, il racconto di una vita fatto a un non meglio identificato Vossignoria , ospite colto e di passaggio, da Riobaldo, vecchio fazendeiro dal passato avventuroso.Il linguaggio sorprendente, un fiume di parole, alcune delle qu Il sert o un attesa enormeNon c molto da aggiungere alle splendide recensioni di Malacorda, Cosimo, Davide, Siti, Sandra, Joseph, Carloesse e Vit Babenco, grandi lettori cui devo la scoperta di questo romanzo e che per questo ringrazio.Scritto in prima persona, il racconto di una vita fatto a un non meglio identificato Vossignoria , ospite colto e di passaggio, da Riobaldo, vecchio fazendeiro dal passato avventuroso.Il linguaggio sorprendente, un fiume di parole, alcune delle quali create appositamente, da cui scaturiscono immagini vive, pensieri, riflessioni e domande, l essenza della ricerca di un senso a un esistenza che sembrerebbe guidata dal caso.La storia entusiasmante, come lo il luogo che inizialmente fa da teatro per poi trasformarsi in coprotagonista, rubando spesso la scena.Siamo nel sert o, terra impervia e dura, un inferno che si attraversa per poter crescere e trovare s stessi Se quello che si vuole Il sert o madre e matrigna Non ha confini certi, impossibile conoscerlo, Il sert o chi lo conosce l urub , lo sparviero, il gabbiano, quegli uccelli loro stanno sempre in alto, palpando l aria con la zampa sospesa, rimisurando con lo sguardo l allegria e le miserie tutte Sert o il penale, il criminale Sert o dove l uomo deve avere nuca dura e mano quadrata Il luogo sert o si riconosce dove i pascoli mancano di steccati dove uno pu andare dieci, quindici leghe, senza trovare una casa abitata e dove il criminale vive a suo piacere, lontano dalle strette delle autorit Il sert o metafora del mondo e dell esistenza, plasma l uomo, vecchio come il vento che lo attraversa Le notti sono buie, nonostante la luna, scandite dal verso lugubre dell urut u che penetra sogni e pensieri.Riobaldo vi entra da ragazzo, in fuga da una vita di cui non comprende lo scopo, unendosi a un gruppo di jagun os, fuorilegge in una realt priva di giustizia, che vivono per combattere Far carriera, fino a diventare capo di una banda.Il suo racconto un tributo d a alla natura, che improvvisamente regala la bellezza delle veredas, dove l acqua limpida e risuona delle mille voci degli uccelli che vi si abbeverano un canto d a a donne conosciute per una sola notte, a un compagno di viaggio dagli occhi verdissimi, compagno e guida in questo viaggio quasi dantesco, a una donna vista per pochi istanti, che sar ad aspettarlo fuori dal sert o il canto dell odio, che si impadronisce dell animo e spesso lo domina, per comprendere alla fine che Credo che traevo un odio dall altro, cucitamente, cos rifacendo di seguito dall avanti all indietro tutto il passato In modo che l essenza della mia vita, fin da bambino, era per farla finita una volta per sempre con l Ermogene in quel giorno, in quel luogo Ancora, il canto epico della lotta tra Bene e Male, che nel sert o diventano estremi, nella quasi certezza dell esistenza di Dio e nel dubbio sull esistenza del diavolo Ma quest ultimo non si nomina, non si sa mai una fede superstiziosa, ci si affida alle immagini della Madonna e a scapolari miracolosi che si portano addosso come talismani.La morte sempre in agguato, come gli avvoltoi neri del sert o Si spara per uccidere, spesso per il solo gusto di farlo vossignoria pensa che la morte pianto e sofisma terra fonda e ossa quieteVossignoria dovrebbe poter immaginare una persona aurorare di tutto a e morire come fosse solo per uno Vossignoria dovrebbe vedere uomini ammazzarsi a bruciapelo, spumando rabbia Il racconto si snoda con salti temporali, io vedo il tempo venire dal basso, quieto molle, come acqua che inondaTempo la vita della morte imperfezione seguendo il filo di ricordi, di pensieri, della nostalgia e, soprattutto, di un grande rimpianto disordinato, perch la memoria non torna a comando Riobaldo racconta per capire, per dare un senso alle scelte che lo hanno guidato, alle azioni commesse, a quello che diventato dopo il sert o, Il sert o mi ha prodotto, poi mi ha inghiottito, poi mi ha sputato dal caldo della bocca Una sola certezza Vivere non vero molto pericoloso Perch ancora non si sa Perch l imparare a vivere che il vivere, stesso Anche queste mie riflessioni sono disordinate e confuse, dettate dal flusso di sensazioni nate da una lettura che sorprende e commuove, in cui anche lo straordinario racconto di una battaglia intriso di poesia.Inviato da iPad Antes de mais nada, dois conselhos simples sobre este livro primeiro, ignore toda a massa de textos acad micos e teses sobre ele, s o muralhas inibidoras que o transformam em algo aparentemente inacess vel, s para intelectuais Pura bobagem A Fortuna Cr tica ao redor deste grande romance mais afasta do que aproxima os leitores comuns, os segrega e os desmotiva, este livro n o para intelectuais, e sim para brasileiros leitores de lingua portuguesa e como n o Para o Mundo Est ao lado de Ca Antes de mais nada, dois conselhos simples sobre este livro primeiro, ignore toda a massa de textos acad micos e teses sobre ele, s o muralhas inibidoras que o transformam em algo aparentemente inacess vel, s para intelectuais Pura bobagem A Fortuna Cr tica ao redor deste grande romance mais afasta do que aproxima os leitores comuns, os segrega e os desmotiva, este livro n o para intelectuais, e sim para brasileiros leitores de lingua portuguesa e como n o Para o Mundo Est ao lado de Cam es Jorge Amado e de Machado de Assis no que diz respeito a literatura em nossa l ngua a merecerem respeito em outros pa ses a l ngua brasileira colocada no seu m ximo sem precisar de outra coisa al m de si mesma, e como uma grande hist ria, uma grande hist ria de Amor, uma grande hist ria de Guerra e uma profunda medita o sobre Destino e Livre Arb trio Haver diferen a entre elas H Diabo Segundo conselho, aparentemente pueril, mas efetivo Leia cantando, leia como se f sse uma longa Can o, como se riobaldo Tatarana f sse aquele velho jagun o contando tudo para voc na varanda de um espelho distante, onde o Sert o Ser T o Tome um caf com ele, puxe de seu fumo Leia como se bastasse cantar, e ao ouvir os tiros da Guerra estale palmasMergulhe como brasileiro que neste livro sem medo de nada e deixe as l grimas de Alegria ca rem de seu rosto por pura felicidade e contentamento de poder ter em sua l ngua uma das maiores experi ncias da Literatura Depois, se quiser, pode ir ler o Finnegans Wake Recensione 2006 Un grande poema epico, un meraviglioso affresco, nella mia personale classifica al pari di Guerra e Pace, o de Il mulino del Po, o dell Iliade E stato il primo libro che mi ha emozionato al punto da farmi piangere.Recensione 2017 Dell imparare a vivere vivere molto pericoloso Riletto a distanza di oltre dieci anni dalla prima volta, mi ha di nuovo emozionato con la grandiosit dell epica, dei tormenti psicologici, con il funambolismo di un lessico colorito e spumeggi Recensione 2006 Un grande poema epico, un meraviglioso affresco, nella mia personale classifica al pari di Guerra e Pace, o de Il mulino del Po, o dell Iliade E stato il primo libro che mi ha emozionato al punto da farmi piangere.Recensione 2017 Dell imparare a vivere vivere molto pericoloso Riletto a distanza di oltre dieci anni dalla prima volta, mi ha di nuovo emozionato con la grandiosit dell epica, dei tormenti psicologici, con il funambolismo di un lessico colorito e spumeggiante, e una traduzione che gi altri hanno giustamente definito sontuosa Ricopio Catoblepa dal gruppo di lettura pagine di una bellezza monumentale, entusiasmante e contagiosa Dietro un discorso apparentemente farneticante si nasconde una struttura ben precisa in cui nessun dettaglio viene lasciato al caso, nessun filo rester a penzoloni, un puzzle che diventa tanto pi grande quanto pi da lontano l autore parte per costruirlo Dal punto di vista temporale, pi che un puzzle una matrioska un flashback con dentro un altro flashback i diversi piani del racconto andranno a ricongiungersi per poi precipitare verso il finale Uomo e Sert o si compenetrano, in questo libro divengono l uno metafora dell altro E citando Siti dal gruppo di lettura Sert o come luogo dell anima dove tutto possibile, anche fare il bandito senza esserlo Anche se le numerose azioni d nno al racconto un atmosfera epica con un deciso retrogusto western, e i personaggi sembrano proprio inquadrati con i primissimi piani di Sergio Leone, i temi trattati non sono spaghetti Il principale punto di riflessione, che ricorre dall inizio alla fine, gira intorno alle domande esiste il Diavolo Esiste Dio Pu uno dei due annullare l altro Non sarebbe forse pi corretto vederli come due enti entrambi presenti, contemporaneamente, nell essere umano E ancora c di che disquisire a proposito di che cosa fatto il carisma o come si dice oggi, leadership e di cosa fatto il destino di una persona, come si fa a trovare la propria via Perch se ci si convince che per ognuno c un percorso gi stabilito, allora s che vivere molto pericoloso se uno non sa infilarlo, quel cammino prestabilito, saranno dolori per tutta la vita Un altro paragone che mi viene spesso di fare parlando di questo libro, quello azzardato ma non troppo con l Iliade le azioni epiche, e i momenti topici, e se nell Iliade pu accadere che gli D i scendano dall Olimpo per intervenire nelle umane faccende, non dimentichiamo che qui siamo in Sud America e gli antichi ci insegnano che avvenimenti soprannaturali mescolati con la quotidianit sono del tutto plausibili La storia si svolge in Brasile, si snoda tra le zone desertiche e la foresta, inizia come un lungo flashback del protagonista ormai anziano che ricorda tutta la sua vita, ha anzi urgente necessit di ricordarla ed esporla, e mette in azione un elevato numero di personaggi vedremo infatti muoversi sul territorio svariate bande di Jagun os, che si fronteggeranno principalmente in due fazioni distinte che in seguito si rimescoleranno tra loro Per chi non lo sapesse, il Jagun o una met via tra un gaucho, un mercenario, un campiere e un bravo di manzoniana memoria Il finale, che se spiattellato in spoiler potrebbe quasi sembrare una robetta melodrammatica, anzi da operetta, se resta invece supportato e accompagnato da tutto il resto dell opera commovente per la forza della scena e dei sentimenti, e fa s che nell analisi del libro lo si possa affiancare, per temi e trama, al Faustus di Mann Ma io sono stato sempre un fuggitivo Sono fuggito perfino dalla necessit della fuga Paura di sbagliare, l ho sempre avuta La paura di sbagliare la mia pazienza Maestro non chi sempre insegna, ma chi d improvviso apprende Vivendo, s impara ma quel che s impara, di pi , solo a fare altre e maggiori domande Ho venduto la mia anima a qualcuno Ho venduto la mia anima a chi non esiste Non sar peggio esiste una ricetta, la norma di un cammino certo, stretto, per ogni persona viverci e questa linea c per ognuno ma la gente stessa, in genere non la sa trovare e cercar di trovare quel cammino certo, io volli, feci del mio meglio solo che esagerai, o cercai sbagliato Una miseria della mia mano Ma la mia anima deve essere di Dio se no, come potrebbe essere mia L imparare a vivere che il vivere, stesso The Devil to Pay in the Backlands is generously and lushly multilayered a soldier of fortune s tale, historical saga, insurgent chronicles and even a delicate romantic mystery and always at the highest narrative level.What is the nature of Devil Is he the antagonist of God Or is he just the other side of God When you re at war are you on the side of God or Devil When you re in love is your love inspired by God or Devil What is not of God is of the devil s domain God exists even when they The Devil to Pay in the Backlands is generously and lushly multilayered a soldier of fortune s tale, historical saga, insurgent chronicles and even a delicate romantic mystery and always at the highest narrative level.What is the nature of Devil Is he the antagonist of God Or is he just the other side of God When you re at war are you on the side of God or Devil When you re in love is your love inspired by God or Devil What is not of God is of the devil s domain God exists even when they say He doesn t But the devil does not need to exist to be when people know that he does not exist, then is when he takes over Hell is a limitless thing which cannot even be seen.There are plenty of dark moments and often The Devil to Pay in the Backlands subtly echoes Heart of Darkness by Joseph Conrad.As long as there is one fearful soul in the world, or a frightened child, everyone is in danger.Life is neither mean nor kind, it takes away or gives, it pleases or embitters you, according as you treat it.Life is what you make it